IL SEGRETO DELLE VARICI

Dopo sei gravidanze il corpo di mia madre era cambiato. Lo stress dell’organismo si manifestò in modo evidente con delle varici che le segnavano i polpacci. Rilievi bluastri si srotolavano attorno alle gambe con percorsi tortuosi e bruschi ritorni. Per me era lo spettacolo di sempre, ma non riuscivo ad abituarmi. Chissà perché non portava mai i pantaloni? Quei polpacci erano davvero mostruosi. Non avevo ancora ben chiaro come si mettono al mondo i bambini, altrimenti più di una volta avrei guardato allibito mio padre. Ma la bellezza è un’opinione e, se avessi oggi sette anni, probabilmente non proverei la stessa avversione. Oggi mi sentirei il figlio orgoglioso di una mamma gormita. Direi agli amici che la mia famiglia è del popolo della foresta e che quelle vene bitorzolute in realtà sono radici, radici piene di lava, il segreto della nostra incredibile forza.

Annunci

~ di impollinaire su gennaio 22, 2009.

68 Risposte to “IL SEGRETO DELLE VARICI”

  1. ‘nchia sei gravidanze! apposta ti chiamano Impollinaire, è una dote di famiglia!!
    ciao number one!
    ;- )

  2. azz a mia madre sarei bastato io, ho pesato oltre 5 chili. 🙂

  3. corpo di bacco! (‘nchia e azz sono già stati usati!)
    io ho difficoltà a relazionarmi con una sorella sola, pensa tu con altri 5 !!!!
    PS: tua madre è un mito, con tutte le sue varici e il suo immenso cuore

  4. lo farò leggere a mia madre.
    🙂
    solidarietà varicose..

  5. 6 fratelli…..io tendo amitizzare, ma credo che essere tanti fratelli sia una bella cosa!(ed evviva le mamme mammose….nell’asilo dove lavoro, mi capita di vedere madri con il fisico da veline che letteralmente sbiellano dopo la gravidanz aper la paura di perdere la forma fisica….edè uno psettacolo allucinante)

  6. Medita, io sono solo un pallido epigone, anzi non epigono per niente
    Gians, pesavi 5 chili quando sei nato?!? hanno usato un carrellino per tirarti fuori? e da lì è nata la passione?
    Efesto, quattro sorelle e un fratello, le difficoltà sonos tate soprattutto con l sorella più vicina di età con cui sono cresciuto gomito a gomito, quindi ti capisco
    Cuncetta, be’ convincila a levarsele, mia madre poi ha fatto l’operazione e le sono venute due gambe da ragazzina
    Zelda, già oggi è tutto un altro mondo, un tempo le donne erano votate al sacrificio, e gli uomini al dominio illimitato… ahhhh bei tempi bei tempi

    ciao buona giornata

  7. Mia madre non le ha mai tolte, Impo. Anche lei aveva, anzi ha, dei reticoli bluastri e gonfi dietro le gambe. Azzo,
    non sapevo nemmeno io di avere una madre gormita. 🙂
    Quanto alla tua idea bambina dell’orrore che i maschi dovrebbero provare per questo, beh, sorvolo proprio perchè eri un bambino. 😀

  8. Testabislacca, ecco, grazie, sorvola, abbi pietà

  9. imp, ho rischiato seriamente di schiattare sia io che mia madre, da allora la passione per il pericolo non mi è mai mancata. :)) carrellini compresi.

  10. ci stiamo lavorando impollinato caro.
    a breve abbiamo il 2 round..
    🙂

  11. Vaglielo a spiegare all’angiologo che non sono vene varicose ma gormite!!Roba da riscrivere intere letterature mediche!:):):)
    Cià Imp!:)
    Mk

  12. riesci a rendere poetiche persino le antiestetiche varici…sei un mostro! anzi, un gormita 🙂
    buona domenica.

  13. 😀 😀 😀
    🙂 🙂 🙂

    mi piacciono le faccine…

  14. Ciao imp. caro,
    buon w/e
    🙂

  15. Gians, be’ ci credo, cinque chili di bimbo sono un supplizio cinese, per fortuna l’avete scampata, ma adesso, se tutto procede in proporzione a quanti kg siamo?
    Cuncetta, bene, vedrai che bomba dopo, a me il complesso edipico è venuto dopo l’operazione
    Mk, ma infatti oggi non la porterei da un angiologo, ma da un vulcanologo
    Escopocodisera, grazie del mostro, ho bisogno di conferme, a volte temo ancora di essere presentabile
    Efesto, ciao buona settimana

    un abbraccio everyone

  16. caro mio, sono un figurino. :))

  17. Imp…staje aparato!:)Statt accort se mai ti capitasse di ricordati dove sta di casa il mio blog.Giusto per!
    saluti esplosivi come il Vesuvio.:)
    MK

  18. Buona camicia, Impo. O_o

  19. Gians, lo so che sei un figurino, t’ho visto sfrecciare sul carrellino, un dio greco
    Mk, urca non capisco la raccomandazione minaccia… ora vado a consultare la smorfia
    Testabislacca, urca non ho capito neanche te, sto inecchiando, non infierire

  20. che bella madre forte e indomita, impollinaire!
    glielo farei leggere al posto tuo.
    è proprio vero: la fantasia è un posto dove ci pive dentro.

  21. Lineadombre, la fantasia è un posto dove ci piove dentro? un detto che non conoscevo, mia madre è uno scricciolino rinsecchito che tiene botta in modo sorprendente, è vero, assolutamente indomita, dietro il suo fare da pecorella, una donna ariete, una macchina da guerra… spero tornerai col tuo blog, sai uno poi si affeziona, ciao

  22. Mhm…che ti ha detto la smorfia?:):)

  23. MK, accidenti, non riesco a capirci neinte, ne ho combinata qualcuna delle mie? hai le vene varicose? dimmi, ormai non ci dormo più…

  24. Trovo questo tuo post una magnifica dichiarazione d’ affetto nei confronti di tua madre.
    Dimmi.. Tuo padre è lo Hobbit?!

  25. Laura, ti ringrazio, una dichiarazione dici? può darsi, noi gormiti siamo un po’ goffi nelle dichiarazioni d’affetto, e mio padre hobbit? no, lui è del popolo della montagna, alpino una volta alpino tutta la vita

  26. oh, se ci sei batti un post!

  27. saluto greco quindi, ma almeno posso mettermi le mutande, sai quelli stavano sempre su piedistalli freddi e con la natura di fuori. 🙂

  28. Oddio…visto che siamo ancora qui…
    Sfilamento della safena.
    Iniezioni sclerosanti.
    Calze modello Paola Binetti.
    C’è scelta, mi pare.

  29. uè il prossimo post in occasione di un lifting della tua mamma??
    😀
    e jamme..

  30. Medita, ci sono ci sono, ma mi manca l’ispirazione, oh mio muso perchè non mi ispiri?
    va bene anche se inspiri
    Gians, sì, ti prego, con le mutande, che per te ho forti sentimenti ma strettamente platonici, e non vorrei mai essere fuorviato da spettacoli inaspettatamente incantevoli
    Testabislacca, ho l’estro varicoso, non scorrono più bene le fantasie, avrei bisogno di un’iniezione di bislaccheria
    Cuncetta, per la mammina non è più tempo di lifting, ha già una prelazione del museo egizio di torino, voglio un corso di solarità napoletana, inizio a scrivere e jamme cento volte, va bene?

  31. :D, ora se dovessi rimanere serio ti direi che le mutande non si citano in un blog, non quelle bianche come le porto io, ma solo quelle leopardate. 🙂

  32. m’ero quasi incazzata all’inizio…povera mamma, non solo una fa sei figli,poi devepure sentirsi dire che è brutta…poi però…ecco, mi piace come finisce questo post!
    🙂

  33. IO LE VARICI?Imp non si dicono queste cose ad una signora che quest’anno compirà 40 anni e ha tutto tranne che le varici!:))))))))))!:D

  34. vatt’l monica..
    😀

  35. Inizio ad essere seriamente preoccupata, Impo.

  36. monumento o no
    alle vene o alla mamma, per meritevole e poetico che sia, e lo è, lo è, caro I-Aire, non mi posso frenare dal dire:
    povere donne e benedetti anticoncezionali, alla faccia di Bebby the Pope e dei suoi amici lebfevriani…camere a gas permettendo…
    Mi scuserai, ma in questo periodo mi fanno salire il sangue alle varici cerebrali certi personaggi e poiché ritengo che noi femminuzze siamo il loro bersaglio preferito ho detto la mia, magari fuori-temAndo ma per nulla-temEndo
    baci
    Tez

  37. vabbene, ormai le varici non hanno più segreti…

  38. Ho capito:non hai più la vene ispiratrice.:)))))
    Iamm bell :scetate:)

  39. Qualche mese fa sono andato a Roma da mio fratello e gli ho chiesto che cosa preferisse il figlio piccolino come regalo.*Ma sicuramente con i gurmiti lo farai più che contento*.I Gur chè? gli ho detto per telefono.Scusami,sai, ma io sono rimasto a Topolino (lo dico sottovoce,ma qualche volta vado ancora a leggere qualche fascicolo che ho conservato (sempre dopo Tex,naturalmente 😉
    abbraccio,clem

  40. Gians, bianche? il primo giorno, immagino
    Lois, pfiuuu, per fortuna ti piace alla fine, comunque non ho mai detto che mia madre fosse brutta, mostruosa limitatamente ai polpacci
    Monica, ehi io lo avevo appena sussurrato, tu adesso hai messo tutto in piazza, auguri per i 40, l’età in cui la donna è più bella… c’ho messo una toppa?
    Cuncetta, esigo una traduzione di vatt’l
    Testabislacca, io non sono un torrente di neuroni e sinapsi, sono più del genere monolitico, soprattutto mono, solo un po’ di letargia comunque, non preoccuparti, ma grazie per esserti preoccupata
    Tez, guarda c’avrei giurato che williamson e abrahmovic non fossero dei tuoi supereroi, ti conosco bene ormai, ma rilassati ogni tanto che se te la prendi sempre non hai un attimo di pace
    Medita, stai per fare un coming out sulle tue varici? ti ascolto, non temere, non ci scriverò su un post, da un paio in sù
    Monica, come sono sensibile alle incitazioni napoletane, ancora ancora, se non non mi sceto
    Clem, gormiti, clem, gormiti, topolino e tex sono storia antica, capisco che un vecchio conservatore come te ci sia attaccato, ma nella vita bisogna anche stare al passo coi tempi, nostro malgrado

    un abbraccio singolarecumenico tradizionalprogressista nordsud e sud nord comprese le isole e buon fine settimana

  41. Il post colpisce al cuore… sarà che ho ancora negli occhi le varici di mia nonna, che ha avuto una figlia sola, ma prima della volta buona ne ha dovute perdere sette…
    Da bambina mi sedevo sul tappeto della sala, mentre lei era sul divano con le amiche. Ascoltavo i loro pettegolezzi e tenevo gi occhi fissi su quegli strani serpenti blu. Quelli erano altri tempi, dato che a mia madre al massimo si può rimproverare di avere le caviglie grosse.
    Un saluto e un bacione

  42. impooooo?
    :):):)
    buona domenica.
    🙂

  43. Capastuerta, nei ricordi anche le varici acquistano poesia, mi ha fatto piacere il tuo passaggio, da quanto tempo…
    Escopocodisera, sto punito per aver messo in piazza le varici di mia mamma, e poi ho anche la febbre, insomma la sto pagando cara la mia sfrontatezza

    un abbraccio buona domenica

  44. hai l’influenza?curati Imp!
    Più lo leggo , più questo post mi pare bellissimo, ecredo che farebbe la gioia di ogni mamma (a parte quelle semi .anoressiche di cui sopra!)

  45. rimettiti presto imp caro, buona domenica. 🙂

  46. ah il commento laura ero Zelda.Viene adesso il nome?PROVA!!

  47. Laura, troppo buona, non so se farebbe la gioia di ogni mamma, comunque grazie
    Gians, mi rimetto mi rimetto, tutta quell’aria che ho preso a lanciarmi giù dal gennargentu col carrttino mi è stata fatale, non ho la tua tempra
    Zelda, non ho inteso, allora tu sei laura?

  48. Uèèèè:)T’è passat ‘a febbre??E iamm bell vid ‘e t’organizzà che queste varici lasciano il tempo che trovano:)E poi ancora li devo compiere i 40:)Sono fiore di maggio:)
    Mk

  49. cavolo, ma non dirmi che eri in sardegna e non mi hai avvisato. 🙂 come stai?

  50. che è la gara al commento più intelligente o sei te che hai il blocco del blogger??
    (propenderei per la seconda :D)

  51. Monica, accussì accussì, c’ho la stipsi creativa, abbi pietà, ehi anche io sono di maggio, fiore non saprei, magari di cardo
    Gians, ma no ma no, mio aadorato, volavo con la fantasia, manco dall’84, più o meno quando sei nato
    Cuncetta, il blocco dei blogger? insomma ma tu mi diventi sempre più oscura, non intiendo

    ciao buoan giornata

  52. embè un pò di lassativo non funziona?:)

  53. amico mio, se solo avessi ragione sulla mia data di nascita… ne farei delle belle ora. 🙂

  54. gians nato nell’84?
    Questa mi mancava..
    😀

  55. Monica, forse mi basterebbe un po’ d’aria ‘e Napule
    Gians, ah perchè non ne fai delle belle? va be’ dai l’imporante è la salute
    Cuncetta, è fresco come una rosa, se poi è dell’82 va be’ ho sbagliato di poco

    ciao buona giornata

  56. ciao.
    almeno un saluto, così, ogni tanto.

  57. immagina che sono del 69′ se ora sto così, a vent’anni davvero non mi si reggeva nessuno. 🙂

  58. 69… ragazzi un anno coi fiocchi!:)Simm e meglio:):)
    Magari ti posso mandare un pò d’aria imbottigliata con a corredo una cassetta musicale cantata dalla sindaca in persona.:):)
    Ciao Imp…:)

  59. MA BASTAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA!!
    😉

  60. Escopocodisera, ciao, be’ dai ci sentiamo abbastanza spesso tutto sommato
    Gians, ah semo quasi coetanei, ma come mai non ti reggeva nessuno? eri troppo superbo, ci scommetto
    Monica, ehi insieme a Gians siete qelli del ’69, vada per l’aria in bottiglia, per la cassetta mi spiace ma sto per rompere il registratore, quindi non ti disturbare
    Testabislacca, hai ragione hai ragione, dev’essere l’andropausa, porta pazienza

    un abbraccio buona giornata

  61. Allora mò inizio io.
    C’era una volta un tipo nebbioso che camminava per le vie innevate della città all’ombra della madunina.Inseguiva le orme lasciate da un altro qualcuno fumando una sigaretta che aveva visto giorni migliori.Era da tempo che voleva smettere di fumare e quell’unica sigaretta gli camminava tra le tasche dei vari pantaloni da giorni.Ma quella era un’alba particolare e valeva ben la pena di sacrificarla…(marò..ci ho un talento sprecato:)))
    Ti sfido a continuare.:D:D
    vediamo dove porta:)
    Mk

  62. Mk, grazie come vedi mi hai dato l’abbrivio, umanità telepatica del sud, vedrò se riesco a portare avanti il tuo incipit

  63. rilassarsi su milioni di morti dell’olocausto non rientra nelle mie possibilità…e spero non rientri mai.
    Ci sono cose sulle quali sono tedesca: non defletto, un po’ come certo richiamo ufficiale della Merkel, tedesca di quella Germania che ancora non riesce a stare neanche un secondo rilassata sul proprio passato: li AMMIRO per questo.

  64. Tez, ok ho risposto con leggerezza, non volermene, anche io ammiro l’integrità tedesca che è l’altra faccia dell’fanatismo assassino hitleriano, il contrario di noi che siamo approssimativi nel bene, ma per fortuna anche nel male

  65. Beh, anche a me facevano molta impressione le varici di mamma.
    bellissima 🙂

  66. Marina, ricordi?…. brrrrrrrrrr

  67. Appena comprato una bustina. Ho trovato dentro Schienacciaio. La vita è un po’ una tesnione verso il Sommo Luminescente. io devo ancora capire il mio elemento, però. ;P
    Prima volta che vengo in questo posto. Fortuna che ci sono capitata.

  68. Elx, fortuna mia, sì credo che il sommo luminescente sia un faro per tutti noi, sull’elemento anche io non ho molte certezze, ciao

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: