BUON NATALE ANATA PLANK

Ripubblico

“Carissime, carissimi, è con animo colmo di amarezza che vi parlo. In tutti questi anni, per salvare il nostro mondo, abbiamo sacrificato quello che avevamo di più caro. Prima gli animali, fonte di cibo e aiuto prezioso nel lavoro dei campi. Poi, di fronte all’inesorabile avanzare degli Olimpi, è stata la volta dei nostri figli, uno a uno, anno dopo anno, divenire balocchi degli dei.

Ma tutti questi sacrifici non sono stati sufficienti a saziare l’appetito inesauribile che divora le nostre terre. Noi crediamo – dobbiamo credere – che tutto questo un giorno cesserà, ma certo è che ancora non vediamo il termine della lunga notte che stiamo vivendo. Ecco perché oggi, dopo aver tentato tutto quello che era nelle mie possibilità, mi vedo costretto a compiere un passo estremo, nella speranza che il nostro popolo possa avere ancora un domani, un futuro.

Con un ultimo tributo, che mette fine alla mia discendenza e alla dinastia dei Plank, dico addio alla mia adorata figlia Anata. Anche per lei, così come è stato per tanti altri nostri figli, è giunto il momento di compiere il suo dovere per la salvezza di tutti noi. In occasione delle prossime ricorrenze, verrà trasformata secondo i gusti degli dei e moltiplicata nel numero che sarà richiesto dai loro capricci. Non ho altro da aggiungere, non ho altre parole. Se il sacrificio di Anata non sarà stato vano, qualcun altro dopo di me avrà il compito e l’onore di assicurare alla nostra comunità la pace e la prosperità che merita”.

Quel dicembre, nelle vetrine dei negozi e sugli scaffali dei grandi magazzini, fra tutti i giocattoli esposti spiccava l’ultima novità lanciata appena prima del Natale. Una bambola bellissima, tanto bella da sembrare viva, che tutte le bambine chiedevano con insistenza a mamma e papà per sognare il loro futuro, un domani, in una casa nuova, fuori città.

Annunci

~ di impollinaire su dicembre 10, 2010.

22 Risposte to “BUON NATALE ANATA PLANK”

  1. è tornata Anata..uno dei miei post prefriti,lo rileggo volentieri.
    Un abbraccio

  2. Sono commosso. Un abbraccio.

  3. Perchè sempre alle donne toccano i sacrifici, l’anno prossimo voglio un bambolotto….. Ciao 🙂

  4. Zelda, tu sii ‘nu babbà
    Gians, non mi prendere per il culo, guarda che io ci credo…
    Specchio, carissima o carissime, non c’ho mai capito un gran che da voi, non facciamo troppo le vittime, e gli orsacchiotti? e i big jim? e i ken? e le migliaia di soldatini sacrificati sulle moquette di tutto il mondo? da dove credi/ete che arrivino?

    un abbraccio, andiamo in pace

  5. Guarda che se lo ripubblichi, piango ancora. 🙂

  6. Gians, ecco lo sapevo mi prendi proprio per il culo

  7. Gians sotto Natale diventa cattivello, Impo. Che dici: la Barbie sarà nata grazie a un sacrificio?

  8. Certo è che tu le cose le prendi con largo anticipo: buone feste vecchia teppa.

  9. Nico, be’ in realtà Barbie non è altro che il nome d’arte di Anata Plank
    Gians, oddio, se pensi che le pubb natalizie iniziano a novembre, neanche tanto…

    ciao buone feste, un abbraccio

  10. Cari auguri,caro Imp
    Ciao,Clem

  11. Adesso sono una e vengo in pace ad augurarti buon 2011 🙂

  12. Non mi ero accorta di essere stata così furiosa da Clem..
    🙂
    Buon tutto e buon anno anche a te Impo..
    Ciao
    Julia

  13. Non vorrai mica concludere l’anno senza darmi un bacio alla francese?

  14. all’alba del 9 gennaio..buon anno,caro imp!

  15. La tua vena surreale sa creare storie perfettamente credibili, spesso penso sia questo il tuo talento più grande.
    Un abbraccio
    p.s.: mi sono definitivamente trasferita qui http://quitereza.blogspot.com/

  16. Latitante che non sei altro.

  17. Navigando fra le onde del web mi sono piacevolmente incagliato in questo bel blog.

    Scrivo per passione con lo pseudonimo di Josè Pascal (figlio del fù Mattia Pascal e Ederì Buendìa discendente del grande colonnello Aureliano Buendía).

    Ti invito a visitare la mia scatola ed eventualmente collaborare.

    Se un giorno vorrai una lettera mi invierai a inparolesemplici@gmail.com

    buona vita e a presto spero

  18. Che fine hai fatto? Devo telefonare a Chi l’ha visto?
    Ciao 🙂

  19. perdonate, è un periodo così pregno che mi sento gravido, confido nella vostra comprensione, un abbraccio corale e a presto

  20. spero solo che non ci ricompari dopo nove mesi…spero tutto bene,a parte la gravidanza.Un abbraccio

  21. Ok se sei gravido ti posso dare altri nove mesi e poi basta.

  22. Ciao Impo
    Buon tutto
    Julia

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: