UNA MADRE

020
Ragazza mia
sono quasi novanta primavere
e già da tempo non sento più
il cozzare lieve dell’ariete
travestito da pecora
e la volontà ostinata
nascosta dietro alla rinuncia.
Ma nell’album di famiglia
ti vedo come eri, madre di eroi,
negli anni della perdita atroce
quando hai fatto il voto
che ci ha messi al mondo.
Da lì ti seguo pagina dopo pagina
e nella fronte corrucciata capisco
ogni fatica ogni angoscia e ogni paura.
E non sono più il giudice di ogni colpa
che ti ha fatto girare più forte nel tegame
per mischiare i dubbi alle certezze.
E non rispondo più male
alle inutili domande fatte solo per parlare.
Ora so che hai fatto il meglio che potevi.

Annunci

~ di impollinaire su novembre 26, 2013.

21 Risposte to “UNA MADRE”

  1. Imp. caro, versi commoventi.
    E così dolci nella comprensione di quell’amore che se ha sbagliato lo ha fatto perchè non poteva fare diversamente.

  2. è bellissima, imp.
    l’ariete travestito da pecora è proprio la definizione per tante donne di quell’età che conosco.
    e, se potessi scegliere, vorrei che i miei figli dicessero di me esattamente l’ultima tua frase.
    bello, faglielo leggere.

  3. a volte certe parole non si fà in tempo a dirle, sprechiamo il tempo utile in stupide incomprensioni. bella imp, questo post mi evoca qualche mio rimpianto.

  4. Me la segno come figlia, prima che arrivino i rimpianti. Come mamma spero in una sosta di riflessione. Magari più in là.

  5. oddio..somiglia alla mia cara nonna!
    anche lei 90 anni ad agosto prox.
    🙂
    bando a commozioni varie, impollinà se tanto mi da tanto tu dovresti avere l’età del mio papà..apperò.

  6. non rieso a commentare, imp.perchè mi ricorda qualcuno tanto grande e tanto immensa che non ho più.E anch’io ho tanti, tantissimi rimorsi….
    ciao imp, clem

  7. Le mamme sono una razza speciale.Ma ci sono Mammme e mamme.Quelle di oggi ,mamme dei miei cuccioli sono molto pseudo tali.Evoluzione della specie.Già io non sono come la mia e come la tua.ma cerco di fare il meglio.:)
    Baci
    Mk

  8. Efesto, grazie, diciamo che si comprende con la testa, non sempre col cuore
    Linea, grazie, l’ho fatta leggere alla vecchina, per riconciliarmi intimamente con lei, ma non mi ha dato grandi soddisfazioni, “ho letto cose interessanti” ha detto, da ragazza ha fatto il corso per madre d’eroi, certe cose lasciano il segno
    Gians, carissimo, non ti affliggere, tua madre avrà avuto le stesse incomprensioni con la sua e sicuramente non ha mai dato troppo peso alle vostre
    Testa, comunque è inevitabile sbagliare da una e dall’altra parte, non crucciarti troppo
    Medita, …. e anche…. perchè…. e infine….
    Cuncetta, oddio ma ma allora tu tu sei Cuncetta Cuncetta!!! bambina mia!!! a occhio e croce ho una sedicina d’anni più di te, non spingermi troppo in là con gli anni, scricchiolo ma non mi piego
    Clem, mi spiace per i tuoi rimorsi, mi permetto solo di dirti che una madre desidera soprattutto che il proprio figlio sia felice, senza rimorsi, per esempio
    Mk, be’ essere madri e padri richiede sacrificio e oggi si è un po’ tutti incurabili viziati, sono certo che il tuo meglio sia una misura non indifferente
    un abbraccio a tutte e tutti

  9. non trovo la parola per dire quel che vorrei
    ma so che non dovrebbe essere più di una parola,
    importante,
    luccicante ma ferma,
    compatta ma piena di scie
    perciò ti lascio, commossa, dei puntini:
    ………………….

  10. Tez, puntini eloquenti, grazie

  11. vero è che le incomprensioni sarebbe meglio appianarle al più presto.

  12. Imp:)Grazie :Vengo a cospargermi il capo di cenere per la dimenticanza gravissima:) e ti offro unsa fornitura completa di fogli a4 (una risma:)+ un set di matite + un set di gomme + un set di pentole compreso un microonde!:):)
    abbraccio:)
    mk

  13. Questo post è bello ma ansiogeno.
    Mica siamo immortali…

  14. Gians, quante cose sarebbe meglio andassero in altro modo, accontentiamoci
    Mk, non ti preoccupare, può capitare, accetto i doni comunque, non so dire di no
    Testa, mi spiace che lo trovi ansiogeno, vedrò di postare qualcosa al più presto, alla bislacca si obbedisce senza battere la fiacca… non capisco però il discorso sull’immortalità
    un abbraccio ecumenico e buona giornata

  15. Buondì. Ho scoperto di essere affetta da “encefalosi”.
    😉

  16. essere mamma è davvero il “mestiere” più difficile del mondo. da figlia, ho dato tanto filo da torcere alla mia mamma, sono stata un giudice severo di ogni suo gesto…spero che i miei figli non prendano da me, ne soffrirei, perché solo ora capisco la sofferenza di una madre! beh! è una ruota che gira…

    cuncè, impo non è così “vecchio” come dici…ha soli 7 anni più di me quindi 17 più di te…eheheh.

    ciao serial impollonato!!!!!!!!!!1111

  17. una caro saluto imp, dopo tanta saggezza non c’è nulla di meglio di una discesa in carrellino. :))

  18. Testa, certo che le emicranie al seno devono essere terribili
    Escopoco, certo un mestiere difficile, soprattutto con figli adolescenti immagino
    Gians, e vai col carrellino scacciapensieri

  19. ciao e un abbraccio naturalmente

  20. razie anche di questa…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: